Seleziona una pagina

Svuotafrigo: polpettone dei poveri

Svuotafrigo: polpettone dei poveri

Polpettone

Ricetta svuotafrigo, gli ingredienti base sono il pane raffermo che io metto in ammollo in acqua, ma se volete un gusto più ricco potete rinvenirli nel latte, e le uova. Il resto va bene tutto, verdure che vi avanzano in frigo, formaggi, salumi. Largo alla creatività.

Chef Laura Motta

Ingredienti

  • 2 panini raffermi
  • 1 uovo
  • 2 fette tacchino al forno
  • 2 cucchiai parmigiano
  • ½ peperone
  • ½ cipolla rossa
  • qb sale
  • qb pepe

Istruzioni

  1. Mettere i panini raffermi in ammollo o in acqua o nel latte per qualche minuto, quindi strizzarli per bene e metterli in una ciotola spezzettati con le mani. Aggiungere l'uovo, il parmigiano, l'affettato tagliato a stiscioline, il peperone a cubetti, la cipolla sale e pepe. Mischiare bene con le mani fino ad ttenere un impasto modellabile.

  2. Su un foglio di pellicola adagiare tutto il composto al centro, e fare con le mani un salame da avvolgere bene stretto nella pellicola, chiudendolo a caramella. Utilizzare più fogli di pellicola una sopra l'altro di modo da isolarlo per bene e fargli mantenere la forma. mettere in frigo per 30 minuti

  3. Portare ad ebollizione una pentola d'acqua piuttosto capiente e far bollire il polpettone avvolto nella pellicola e direttamente tirato fuori dal frigo. fare bollire delicatamente per 30 minuti. Il polpettone deve essere ben sommerso

  4. Una volta trascorsi i 30 minuti fare raffreddare su una graticola per 15 minuti, Affettarlo con un coltello ben affilato proprio come il classico polpettone.

    Si può accompagnare con una salsa a piacere, io ho utilizzato una salsa di finocchi, patate e un pezzo di peperone poi frullato e ggiustato di sale

Difficoltà

Pubblicato il

20 Giugno 2020

1 commento

  1. Avatar

    You can definitely see your expertise in the work you write. The world hopes for even more passionate writers like you who are not afraid to say how they believe. Always follow your heart.

    Rispondi

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *






Pin It on Pinterest

Share This